Quando due coniugi con figli si separano si parla sempre più spesso di mediazione famigliare.

Che cosa si intende?

Due genitori che si separano attraversano un periodo denso di difficoltà sia concrete che emotive durante il quale oltre a dover affrontare cambiamenti abitativi e a dover riorganizzare ritmi e impegni lavorativi e di vita, devono far fronte a una sofferenza psicologica in cui preoccupazioni, sconforto, delusione e rabbia mettono comprensibilmente a dura prova la loro capacità di riflessione e consapevolezza.

Nel periodo imminente o appena successivo alla separazione il livello di conflittualità è spesso acceso: gli ex coniugi non riescono a comunicare in modo che l’altro possa comprendere i propri bisogni e non vi è la capacità di trovare accordi condivisi e soddisfacenti per entrambi.

Un livello tanto alto di rabbia e sofferenza porta inoltre con sé il rischio che i bambini vengano persi di vista nei loro bisogni e nei loro segnali di richiesta di aiuto, quando dovrebbero essere loro al centro di tutte le scelte e delle maggiori attenzioni.

Uno psicoterapeuta esperto in mediazione famigliare, con un atteggiamento neutrale e non giudicante, può accompagnare i genitori in un percorso in grado di favorire un clima in cui si renda nuovamente possibile un confronto costruttivo, fondamentale per collaborare alla negoziazione dei numerosi accordi necessari alla nuova organizzazione famigliare.

I temi affrontati nel corso di una mediazione famigliare possono essere vari e concordati in base alle esigenze più urgenti: durante gli incontri i genitori possono essere aiutati a comprendere quali sono le modalità e i tempi per comunicare ai figli la loro separazione ( https://cepiseregno.it/genitori-e-separazione-come-comunicarla-a-figli-piccoli/ ) a definire accordi sul diritto di visita in modo da garantire la continuità dei legami con entrambi i genitori, a trovare un equilibrio nell’esercizio della responsabilità congiunta nelle decisioni da prendere verso i figli fino a riflettere su limiti e possibilità dell’eventuale coinvolgimento dei figli in future relazioni con nuovi partner.

Presso il C.E.P.I. viene adottato un modello integrato (https://cepiseregno.it/modello-cepi/ ) che vede la collaborazione sinergica di avvocati specializzati in mediazione giuridica e psicoterapeuti esperti in mediazione famigliare (e infantile): intraprendere un percorso di separazione presso il nostro Centro consente di curare scrupolosamente ogni fase sia dal punto di vista psicologico che giuridico, ottimizzando tempi e costi, con un impegno costante a mantenere uno sguardo attento sui bambini.

Dott.ssa Elena Ortolan – Responsabile C.E.P.I.   https://cepiseregno.it/